Devastante terremoto e tsunami in Indonesia: almeno 400 morti e numerosi dispersi

domenica 30 settembre - 12:27, di Salvatore Lia

Sono almeno 400 i morti provocati dal terremoto magnitudo 7.5 seguito da uno tsunami che ha colpito il 28 Settembre l’isola di Sulawesi in Indonesia: lo ha reso noto l’Agenzia per la gestione dei disastri naturali. Particolarmente colpita Palu, che conta circa 350.000 abitanti, dove si sono registrate altissime onde di tsunami. Vengono segnalati anche numerosi dispersi.
Un portavoce della Protezione civile ha spiegato che i soccorritori non sono ancora riusciti a raggiungere le aree più colpite dal doppio disastro, in particolare la città costiera di Donggala, a soli 27 km dall’epicentro. Il sisma ha causato il crollo di diversi edifici e il conseguente tsunami, con onde fino ai tre metri di altezza, ha spazzato via gli insediamenti sulla costa.
Distrutto il centro commerciale di Palu, mentre le comunicazioni sono quasi nulle in quanto l’elettricità è stata tagliata ostacolando gli sforzi di ricerca e di salvataggio. Danni anche alla torre e alla pista dell’aeroporto di Palu dove comunque i voli sono garantiti da AirNav che supervisiona il traffico aereo. Inizialmente l’allarme tsunami era stato revocato ma poi le autorità hanno dovuto confermare il fenomeno distruttivo dopo la diffusione di numerosi video che mostravano le onde colpire le zone costiere.


Il terremoto era stato preceduto tre ore prima da un’altra scossa magnitudo 6.1 gradi che aveva causato un morto e dieci feriti.

Fonte: Meteoweb